cuba

Un viaggio a Cuba rappresenta da sempre il sogno di tutti: l’atmosfera festosa dell’Isola, la sua natura varia e rigogliosa, le spiagge da sogno,le piccole e grandi città tutte da scoprire, queste e molte altre cose unite insieme costituiscono quell’indefinibile “Alma de Cuba” dalla quale ogni visitatore è irrimediabilmente contagiato, tanto da provarne nostalgia e desiderare di tornarci più e più volte.

Come resistere al richiamo del sole, che qui splende non solo nel cielo, ma negli occhi della gente? Tutto in questo straordinario paese è sorprendente e inaspettato per chi vi si reca per la prima volta, e il mare non fa eccezione. I fantastici Giardini della Regina meritano il loro nome, e fanno propria l’esuberanza della vicina Isla Grande: fra i Cayos e le loro spiagge bianche ed incontaminate si cela una zona che, per la sua bellezza è stata dichiarata parco marino ed è protetta: qui fra pareti di roccia nera si aprono tunnel e canyon, qui nuotano indisturbati i giganteschi Caribbean Reef Shark, imponenti guardiani dei Giardini.

I GIARDINI DELLA REGINA
I Jardines de la Reina  si estendono da Est a Ovest per una lunghezza di 200 Km., delineando una barriera corallina (la terza più grande al mondo) che ospita innumerevoli specie di pesci e tutti i tipi di corallo (a 15 metri è già possibile ammirare magnifici rami di corallo nero).

Ma ciò che rende incomparabile questo luogo è l’abbondanza di pesce pelagico di grandi dimensioni: quotidiano è l’incontro con cernie di 200/300 kg., branchi di squali che si lasciano avvicinare e perfino toccare, razze, aquile di mare, branchi di carangidi e, in alcuni periodi lo squalo balena. Questi sono i Jardines de la Reina, scoperti da Cristoforo Colombo e rimasti intatti come li trovò 500 anni fa. Qui la visibilità è sempre di almeno 40/50 metri e la temperatura dell’acqua mai inferiore a 25 gradi.

Da alcuni anni (1996) il Governo Cubano ha dichiarato i Jardines de la Reina Parco Naturale ed area protetta, vietando ogni forma di pesca professionale e concedendo alla nostra organizzazione la gestione esclusiva di tutte le attività subacquee.

Le immersioni ai Jardines de la Reina sono sicuramente indimenticabili. Circa 80 punti di immersione fra i 15 e i 40 metri, pareti di roccia scura scavate da canyon tortuosi coperti di corallo nero, contrasti di luce e con la sabbia bianchissima e tanto, tanto pesce. Ma la caratteristica principale delle immersioni ai Jardines de la Reina sono gli squali, ben 7 tipi diversi, che si incontrano quotidianamente: squali seta, nutrice, caribbean reef shark, squali grigi, martello e perfino in alcuni periodi dell’anno, lo squalo balena.

icon-planeCAYO LARGO – ExploraCafè Sol Pelicano

icon-planeCAYO LEVISA – Olè Villa Marinera

icon-planeGIARDINI DELLA REGINA TORTUGA

   Send article as PDF