bahamas

L’Arcipelago delle Bahamas è costituito da circa 700 tra isole e isolette situate nell’Oceano Atlantico, a est della Florida, a nord di Cuba. L’Arcipelago fu scoperto durante il primo viaggio di Cristoforo Colombo divenendo parte della corona spagnola, per poi successivamente essere conquistato dagli inglesi nel XVII secolo per divenire indipendenti nel 1973.

La più grande isola delle Bahamas è l’isola di Andros  posta a nord-ovest dell’arcipelago, all’imboccatura degli Stretti della Florida. A nord è posta Grand Bahama, la più a settentrionale fra le grandi isole. La capitale Nassau si trova sull’isola di New Providence, posta fra le isole di Eleuthera e Andros.

L’arcipelago è costituito dalle parti affioranti di un insieme di piattaforme carbonatiche. Sono altofondi marini con profondità fino a poche decine di metri separati tra loro da fosse molto profonde, di ambiente oceanico. Alle Isole Bahamas è possibile effettuare immersioni che rappresentano delle vere e proprie esperienze uniche, come quelle nei buchi blu (Blue Hole).

Le Isole Bahamas vantano diversi punti d’immersione in cui ammirare pareti oceaniche, blue hole, reef, relitti sottomarini, caverne, barriere coralline. In tutte le isole dell’arcipelago è possibile praticare diving e snorkeling.

A tu per tu con lo squalo tigre: Lungo solitamente fino a 5 metri (ma ne sono stati avvistati esemplari di 7 metri) e pesante fino a settecento kg., lo squalo tigre (Galeocerdo cuvier) è sicuramente uno degli animali più temuti ed affascinanti nello stesso tempo. Il suo muso arrotondato, l’opposto di quello conico dell’altro grande predatore: lo squalo bianco, la sua andatura lenta che lo fa sempre apparire in cerca di una preda e la tipica coloritura striata rendono inconfondibile questo animale.

Considerato “lo spazzino del mare” per la sua predilezione nel cacciare animali feriti o in difficoltà lo squalo tigre ingoia, oltre a pesci, testuggini, serpenti di mare, uccelli, mammiferi marini anche tutto quello che trova sul suo cammino. Nei loro stomaci sono state ritrovate targhe di automobili, sacchi di plastica, bottiglie, lattine ecc. Di abitudini solitarie, può riunirsi in folti gruppi se il cibo è abbondante. La specie vive in tutte le acque temperate e tropicali, prediligendo le acque costiere e le isole ed alle Bahamas ha trovato il suo habitat ideale.

icon-planeMV Shear Water

   Send article as PDF